CAMMINARMANGIANDO

Difatti si tratta di una lunga escursione nei luoghi, nella cultura e nella storia che parte dal centro cittadino e percorre il sentiero storico che si snoda lungo la valle del fiume Tavo, con la possibilità di attraversare i nuclei rurali, i borghi abbandonati, boschi e campi e raggiungere la Valle d’Angri, nota un tempo soprattutto per la limpidezza delle sue acque.
Lungo il percorso, grazie al lavoro dell’associazione “ViviFarindola”, delle altre associazioni locali e ai tantissimi cittadini che vi partecipano, sono attivati dei punti sosta, spazi di dimostrazione e degustazione.

Di volta in volta vengono trattati argomenti che parlano della vita del centro storico oppure della cultura del miele, del buon pane fatto in casa, l’arte dei cestai, la festa della trebbiatura o il duro lavoro nei boschi, non manca ovviamente un assaggio del famoso Pecorino di Farindola.

Per tutti una giornata di festa all’aria aperta immersi in una natura di incomparabile bellezza che permetterà di vedere la meravigliosacascata della Vitella d’Oro e i camosci dell’area faunistica che sono sul percorso.